Modern Pocahontas

Posted in Colors of Life, HOME by

Sabato. Niente lavoro, nessuno impegno.

Tutti elementi che significano una sola cosa: sveglia non impostata e dormita libera!

O almeno era quello che Lara avrebbe voluto fare…invece quella mattina, quando aprì gli occhi, erano appena le nove e per quanto si sforzò di riprendere sonno, alla fine decise di alzarsi dal letto e prepararsi una ricca colazione rigenerante.

Mentre sorseggiava il suo thè verde aromatizzato ai frutti rossi, Lara passava mentalmente in rassegna tutte le cose noiose che aveva rimandato a data da definirsi e tra tutte scelse la meno impegnativa – d’altronde, era pur sempre sabato – ossia sistemare il cassetto della scrivania. Ormai era difficile persino aprirlo senza far strabordare il contenuto; era proprio arrivato il momento di mettere un po’ d’ordine e di buttare il superfluo. Perciò, sazia e carica di buona volontà, Lara si rimboccò le maniche del pigiama, aprì con cautela il cassetto della scrivania e cominciò pian piano a passarne in rassegna il contenuto.

Dopo circa dieci minuti, il pavimento della sua camera era cosparso di fogli di carta accartocciati da buttare e il letto di pile di blocchi da disegno, pastelli, matite e cataloghi tessuti/colori.

Ad un certo punto, quando ormai il cassetto era quasi vuoto, si ritrovò tra le mani un vecchio album di foto di quando era bambina, all’interno del quale vi era inserito un foglio.

Aprì l’album proprio in corrispondenza del foglio e si trovò davanti ad una foto di lei vestita da carnevale; poi aprì il foglio che era stato ripiegato a metà e constatò che si trattava di un disegno che aveva fatto da piccola. Quando mise insieme i due elementi, foto e disegno, i ricordi la invasero e un sorriso si delineò spontaneamente sul suo viso.

Nella foto Lara era travestita da Pocahontas, uno dei suoi personaggi animati preferiti di quando era bambina; il disegno invece era una versione grezza e rivisitata del vestito dell’eroina indiana. Lara ricordava perfettamente quella festa di carnevale. Desiderava vestirsi da Pocahontas perché sognava di correre libera per i boschi come la protagonista del cartone, ma non voleva che sua madre si impazzisse e spendesse tanti soldi per un costume che probabilmente avrebbe indossato una sola volta. Perciò si armò di fantasia, carta, pastelli e buttò giù un modello di come avrebbe potuto realizzare ciò che desiderava, partendo però da un vestito che già possedeva e aggiungendo tutti i dettagli necessari per ricreare il look della sua eroina. Una volta soddisfatta della sua creazione, si diresse dritta dalla mamma e con il cuore in gola esclamò: <<Mamma, mamma! Ho avuto un’idea, mi aiuti a cucirla?>>

E’ strano come certi episodi rimangano sommersi nelle nostri menti fino a quando un evento casuale li riporta a galla in tutta la loro vividezza, quasi come fossero successi il giorno prima. Lara continuava a passare lo sguardo dalla foto al disegno e dal disegno alla foto, incredula di quello che la sua mente da bambina aveva potuto concepire. Con il senno di poi, avrebbe dovuto capirlo subito quale sarebbe stata la sua strada…e il pensiero quasi le metteva i brividi; già da piccola faceva quello che oggi era diventato il suo lavoro.

Certo, da bambini non ha limiti, mentre da adulti la fantasia lascia molto spesso il posto al realismo, bloccando talvolta sul nascere idee che invece potrebbero rivelarsi brillanti e innovative. <<Magari si potesse ritrovare almeno un po’ dell’ingenuità dell’infanzia…>> sospirò Lara. <<…mettersi nei panni di un bambino e vedere il mondo con i suoi occhi sognanti, fingersi supereroi e compiere buone azioni per salvare il mondo!>>. Ma chi ha tempo oggigiorno di fermarsi a riflettere? La vita moderna è troppo frenetica per giocare a fare i bambini….oppure no? La mente di Lara cominciò a girare veloce, perché in fondo, pensandoci bene, il desiderio di tornare bambini in qualche modo lo facciamo emergere ogni giorno. Chi, passando davanti ad un parco giochi, non si è mai fermato a provare una delle giostre? Perché andiamo al cinema a vedere i film d’animazione pur non avendo figli o nipoti da accompagnare? La lista è lunga… <<ma allora>> si chiese Lara <<come si vestirebbe oggi una ragazza dallo spirito libero che ha Pocahontas come eroina d’infanzia?>>. Doveva assolutamente concretizzare l’immagine che aveva visualizzato nella sua testa, perciò corse a prendere il suo taccuino e cominciò a disegnare. Lunedì, in ufficio, avrebbe scritto un articolo correlato, ma la sua idea era chiara, così come il titolo che le avrebbe dato: MODERN POCAHONTAS.

 
L’outfit Modern Pocahontas risulta così composto:
 

 

I colori richiamano dunque le sfumature degli alberi sui quali la protagonista del film d’animazione amava arrampicarsi. Anche la scelta degli accessori sarà perciò guidata dalla stessa linea di pensiero, ossia colori e materiali il più possibile naturali: smalto verde come il maglioncino, bracciali rigidi di legno, orecchini di filo con le sfumature del tramonto e anello con pietra rossa a richiamo dei pendenti.

 

Il trucco c’è ma non si vede: colori neutri su occhi e labbra; unico accento per l’eyeliner in modo da allungare l’occhio e ricreare l’effetto a mandorla della vera Pocahontas:

 

Per i capelli, due opzioni: lasciati liberi e ribelli, oppure raccolti in una pratica treccia laterale:

 
Come borsa una tracolla leggera e poco ingombrante in perfetta armonia con i colori del bosco…
 
 
E se parliamo di una pocahontas moderna, non potranno mancare gli occhiali da sole!
 
La modern pocahontas è una ragazza forte in quanto destinata a grandi responsabilità…
 
 
…senza tralasciare una, seppur grezza e accennata, sensualità…
 
…ma quello che contraddistingue veramente una modern pocahontas è lo spirito ribelle e sbarazzino!
 

…and that’s all folks…for now, so stay tuned!!!

Previous Post Next Post

Leave a Reply

You may also like